Le attese hanno nomi precisi

Le attese hanno nomi precisi
soste verso il futuro,
si muovono su grandi quaderni della lezione
attraverso filamenti e carta di luce.

 

Luca Minola (Bergamo, 1985), da Pressioni (Lietocolle, 2017)


Le sostanze sono chiare, piene di radiazioni

Le sostanze sono chiare, piene di radiazioni,
portano il filtraggio, lo spurgo
dalle lunghe ore di sonno.
E gli occhi sono macchiati di giorni,
di precise intenzioni.

Non ci sono altri oggetti da separare,
nella stanze le memorie sono calendari di luce.

Luca Minola (Bergamo, 1985) da Il sentimento dei vitelli (EDB, 2012)