Un uomo ribaltato sulla schiena agita gambe e braccia.

Un uomo ribaltato sulla schiena agita gambe e braccia.
Nessuno che gli porga un vecchio libro

o una foglia gigante.

Potrei fare qualcosa, ma il suo corpo è pure il mio.
Accumulo acqua.

Attendo la fune sottilissima di Dio, il calcio del demonio.

Francesco Maria Tipaldi (Nocera Inferiore, 1986), da Spin 11/10 (LietoColle, 2019)

-consigliato da Alberto Pellegatta



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...