Eccesso di vita

A volte basta una canzone
un dito in più di vino
o la scena inaspettata
che va in televisione
ed ecco che sentendo
la vita senza schermi
nel tuo crudo e
a nervi ormai scoperti
non ne sopporti
la dilagante sua energia
il suo diluvio di promesse
e di aperture…
e non resisti più di qua
senza poter scappare via.

Paolo Ruffilli (Rieti, 1949), da Le stanze del cielo (Marsilio, 2008)