My sister

Two summers ago when I was going nuts
I thought my sister’s ghost lived in our garden.
My shoulders felt warm, and I confided.
Let me say she was real, then, as a tongue
you can bite. Let me say I knew she was
very good at hockey, and fun as a tent.
She painted roughly, but well, liked boys
with beards but not sex with boys with beards.
Her hands were the same size as mine.
Her voice seemed unaffected by gravity
and she would often discover herself
holding a table’s attention. She told me
her ideal man was Picasso, and that her
biggest regret was not putting her name
firmly onto living, slipping beneath it
before she was born. And i regret it
in the garden with the dead fireworks,
my face going wet, everything crashed
on this wall, another summer coming on.

Jack Underwood (Norwich, 1984) da Wilderbeast (EDB, 2013)

Mia sorella

Due estati fa mentre stavo impazzendo
pensavo che il fantasma di mia sorella vivesse nel nostro giardino.
Sentivo le spalle calde, e confidavo.
Lasciatemi dire che era reale, come una lingua
che puoi mordere. Lasciatemi dire che era
molto brava a hockey, e divertente come un campeggio.
Dipingeva ruvidamente, ma bene, le piacevano i ragazzi
con la barba ma non il sesso con i ragazzi con la barba.
Le sue mani erano grandi come le mie.
La sua voce sembrava indifferente alla gravità
e si sarebbe spesso scoperta
attirare l’attenzione dell’intera tavolata. Mi raccontava
che il suo uomo ideale era Picasso, e che il suo
più grande rimpianto era non aver messo il suo nome
fermamente dentro la vita, scivolandoci sotto
prima di nascere. E mi rammarico
nel giardino tra fuochi d’artificio esplosi,
la faccia inumidita, ogni cosa infranta
su questa parete, un’altra estate che arriva.

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...