Cosmo

Cosmo saturo
di persiane aperte
a tutti i caos
vestìti da giubileo:
dimenticami!

Ludovica Cantarutti (Udine), da Fuga dalla memoria d’agosto (Biblioteca Cominiana, 1988)

Annunci