Cuci una federa per ogni ricordo, mettili a dormire

Cuci una federa per ogni ricordo, mettili a dormire,
dai loro il sonno di un lenzuolo di lino.
L’edera rende la notte verde.
Una mela cade sull’erba ma tu imbastisci e cuci.
Servono aghi e forbici. Serve precisione.

Antonella Anedda (Roma, 1958), da Salva con nome (Mondadori, 2012)