In dóv

e’ pê che i pont
i s’purta d’là da nó
nench se incion
u n’e’ sa brisa in dóv

d’s-ciota i pasa zet
i tir ad nebia o un fil
d’un’acva vérda e stila
ch’u si véd e’ fond

e nó a ve so
(dida-giazul)
a fê d’sega a cvi
ch’i s’pérd ‘t e’ vent

Giovanni Nadiani (Cassanigo di Cotignola, 1954), da Feriae (Marsilio, 1999)
pare che i ponti
ci portino oltre noi
anche se nessuno
sa dove.

di sotto passano muti
i tir di nebbia o un filo
d’acqua verde e sottile
da vedersi il fondo

e noi quassù
(dita-ghiaccioli)
a far cenno a quelli
che si perdono nel vento…

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...