Valerio Magrelli consiglia “Se sul treno siedi al contrario” di Vivian Lamarque

a Giorgio Caproni

Se sul treno ti siedi al contrario
con la testa girata di là
vedi meno la vita che viene
vedi meglio la vita che va.

FINE

 

Vivian Lamarque (Tesero, 1946), da Poesie 1972-2002 (Mondadori, 2002)

 

Scelgo per Pordenone una composizione che Vivian Lamarque ha dedicato a Giorgio Caproni. L’autrice ha dichiarato di averla scritta in treno: “Sapete che alcune persone soffrono sedendosi nella direzione opposta a quella del treno, non si sentono bene, ed ho scritto questa poesia”.
Da parte mia, aggiungo soltanto che si tratta di un carillon incantato, disarmato, semplicissimo e esemplare, come certi testi del grande poeta che fa da macchinista della quartina. Buon viaggio!

Valerio Magrelli 

 

 

Annunci

One Comment on “Valerio Magrelli consiglia “Se sul treno siedi al contrario” di Vivian Lamarque”

  1. rosanna mutton ha detto:

    Apprezzo molto questa poesia, raccolta in poche righe riesce a sintetizzare un concetto
    che non dimenticherò facilmente…anche perchè sono una di quelle persone che soffre, se
    si siede in senso contrario…grazie


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...