Ne usciamo per ora illesi

Ne usciamo per ora illesi.
Tu hai il muso tumefatto
di chi ha pianto.
Vertigine mi resta la vertigine
l’attimo del respiro non riuscito
un groppo nella gola nauseata.
Altrove ci siamo conosciuti
in una giovane estate senza tempo.
Lascia che lentamente tutto torni
all’altezza dell’amore
e che l’amore lentamente torni
a lenire il male con dolcezza.

Claudio Recalcati (Milano, 1960) da Microfiabe (Mondadori, 2010)

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...