Viola su questa riva di luce

Viola su questa riva di luce
marina avvinghiata agli occhi
ha trasformato in missione il suo tempo,
pieno fino all’orlo il secchiello
vorrebbe per sé un castello d’acqua,
il dolore per la mancata meraviglia
si rinnova a ogni sicuro fallimento
di fronte all’acqua rimangiata dalla sabbia,
ma così chiara e amata è la visione
come una forza innata nelle braccia.
Per mano alla stessa ostinazione
si consuma il seme che ti ha dato i giorni,
del gioco rimane intatta la speranza,
almeno una volta alla resa dei conti
vedere la terra non riprendersi tutto.

(agosto 2013)

Daniele Mencarelli (Roma, 1974)

 

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...