Giù

At first you think they are angels,

these albino voices, these voices

like the unpainted eyes of statues
these mute voices like gloves
with no hands in them,
these moth voices fluttering
and baffled around your ears,
trying to make you hear them.

What do they need?

You make a cut in yourself,
a little opening
for the pain to get in.
You set loose three drops of your blood.

Margaret Atwood (Ottawa, 1939) da Mattino nella casa bruciata (Le lettere, 2007)

Giù

All’inizio le credi angeli,

queste voci bianche, queste voci
come gli occhi vuoti delle statue,
queste voci mute come guanti
che non calzano mani
queste voci di falene che ti svolazzano
confuse intorno alle orecchie,
cercando di farsi sentire.

Cosa vogliono?

Ti fai un taglietto,
una piccola fessura
per far entrare il dolore.
Lasci cadere tre gocce di sangue.

 

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...