Chiedimi conto di quanta felicità

Chiedimi conto di quanta felicità
ci porti in salvo ad ogni estate,
che per noi soli
è un’ora lenta senza risveglio
e senza nome senza fatica.

Antonio Riccardi (Parma, 1962) da Il profitto domestico (Mondadori, 1996)

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...