Nella legge del mondo

Nella legge del mondo
c’è anche il tuo silenzio
quel vacuo dolente
che mi assale di notte.

E non c’è cura
nell’inezia

a tralasciare

disperdere il tesoro
spegnere sorrisi.

Nella legge del mondo
c’è la mia carezza
testarda
l’abbraccio impervio
l’esserci nostro

l’esserci   esserci   essere

Francesca Ruth Brandes, da L’undicesimo giorno (LietoColle 2012)

Annunci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...