Mi dici poeta

Non so chi va e chi resta ma non per questo mi dici poeta
né perché caro, sempre, mi fu quest’ermo colle o perché
scrivo dei più deserti campi. Mi dici poeta per farmi felice
e così sai perché ti ho scelta.

Stefano Guglielmin (Schio, 1961), da Le volpi gridano in giardino, CFR, 2013

Annunci

2 commenti on “Mi dici poeta”

  1. Lucetta Frisa ha detto:

    un piacere leggere questi versi…

  2. rosanna mutton ha detto:

    Mi piace. In pochi versi trova spazio la citazione che rende gioiello il testo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...