Ti vorrei così

Ti vorrei così,
confuso e insicuro,
come un bambino attaccato alla gonna della madre

consumato come la pallina del cane
sempre per terra, sempre nel posto dove non l’aspetti

come un pallone dopo la partita, la tua,
mascula e prepotente,
senza vinti né vincitori.

Ti vorrei, insomma,
per inciampare…

 

Natalia Bondarenko (Kiev, 1961), da Terra altrui (Samuele Editore, 2012)

Annunci