Quante tu sono

Quante tu sono
in te,
come
chiodi sotto
strati di colore,
cicatrici
notate solo al
tatto, chiavi
rimaste
in fondo
ad un cassetto?

Elisa Biagini (Firenze, 1970), da L’ospite (Einaudi, 2004)

Annunci

One Comment on “Quante tu sono”

  1. Anna Raffaella Belpiede ha detto:

    QUANTI ME

    Mi chiedi quanti me sono in me?

    Tanti, tanti, innumerevoli

    Il mio ventre segnato da esistenze

    dure, dolorose, rabbiose, assassine,

    morbide gioiose, felici, generose.

    In altra et la gioia mi pervadeva

    ora mi confronto anche con la mia ombra,

    riemersa.

    Ho appreso ad accoglierla,fa parte di me.

    Quanti me incalcolabili si confrontano

    ma uno solo il desiderio dell’anima:

    ricongiungermi con la mia essenza.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...