Atene, 2003

Guardavo il Partenone,
con Marco, la sera ai piedi
dell’Acropoli.

In mano il Motorola con quella foto
(scattata in fretta, fingendo una prova).

Ti sentivo nella brezza del Pireo,

fra le stelle della Grecia e il busto austero
di Adriano fisso al centro dell’ἀγορά.

Il mio capire, con preveggenza delfica,
che tu saresti passata,
(atrocemente)
di là.

Eleonora Pinzuti (Piombino, 1973) da I ponti di Köninsberg (Premio Letteratura Russo Mazzacurati, 2012)

Annunci