Luce di primavera

La luce di primavera diversa
non ha mente dubbiosa
e il suo cerchio
non chiude la linea dell’eventualità
dove appoggiate stanno le rondini
e il tempo a farsi e annullarsi
vive perso nell’eternità.

Pordenone, 23 marzo 2000

Luigi Natale (Orotelli), da Orizzonti sottili (Manni, 2005)